Summer School “Management of migration flows” fa tappa ad Andria

0

Il fenomeno delle Migrazioni è stato il tema centrale della Summer School “Management of migration flows”, tenutasi dal 27 giugno al 4 luglio 2022, presso il Dipartimento di Giurisprudenza prevedendo seminari formativi e laboratori pratici nelle strutture che operano nel settore dell’accoglienza dei migranti. A coordinare l’intero evento la prof.ssa Carmela Ventrella, ordinaria di Diritto Ecclesiastico e Canonico della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “Aldo Moro” di Bari.

L’approfondimento di ciascun nucleo tematico è stato affidato a docenti universitari, magistrati, funzionari dello Stato e delle Forze dell’ordine, operatori nel settore sociale e rappresentanti del mondo cattolico impegnati nell’accoglienza dei migranti.

È nella giornata formativa di venerdì 1° luglio 2022 che in partnership con la Comunità “Migrantesliberi”, presso il Museo Diocesano di Andria c’è stato il prezioso contributo del dott. Yvan Sagnet, Presidente e Fondatore dell’Associazione “NOCAP”; dott. Ludovico Abbaticchio, Garante Regionale dei Diritti del Minore; dott.ssa Signorile, psicologa Cooperativa CAPS di Bari e dott.ssa Lomonaco, assistente sociale Cooperativa CAPS di Bari. Tutti, nel loro ambito hanno arricchito il dibattito ed hanno contribuito a formare coscienze critiche attorno al focus dell’evento formativo.

A seguire, presso la Casa di Accoglienza “S. Maria Goretti” della Diocesi di Andria, si è tenuto il pranzo sociale offerto nell’ambito del progetto “La Tèranga” che ha visto il diretto coinvolgimento di alcuni degli ospiti, volontari ed operatori della comunità “Migrantesliberi” nella realizzazione di un menù della cucina internazionale fedele al motto “cibo buono, pulito e giusto”: ingredienti del territorio e ricette dei paesi di origine degli ospiti hanno generato piaceri e sapori impareggiabili. Piatti che sono stati accompagnati dalle storie di vita di chi dai margini dell’esistenza ha saputo rialzarsi ed incarnare un messaggio di speranza per tutti. Dal dolore si può rinascere più forti.

Nel pomeriggio i corsisti sono stati accompagnati in study visit presso il progetto SAI “Come.Te”, struttura gestita dal Comune di Andria e dalla comunità “Migrantesliberi”, ed hanno incontrato i beneficiari ed ascoltato le loro testimonianze.

Il momento di aggregazione, anche conviviale, ha contribuito ad arricchire umanamente il percorso formativo della Summer School “Management of migration flows” che si è occupata di tematiche sensibili: l’effettiva integrazione e inclusione, infatti, si realizza solo mediante la conoscenza reciproca e lo scambio esperienziale tra culture e tradizioni differenti.

Durante i tavoli di lavoro, a conclusione della Summer school, è emerso il sentito apprezzamento di tutti i corsisti per l’opera che la comunità è riuscita a realizzare e che sta portando avanti. Aver toccato con mano la realtà ha consentito a ciascun discente di guardare con occhi diversi al fenomeno delle migrazioni modificandone l’approccio.

Un sentito grazie a chi, nelle comunità educative, a vari livelli, riesce a toccare le corde giuste del cuore per trasmettere importanti lezioni per la vita.

 

 

Share.

About Author

Leave A Reply

20 − 10 =